giovedì 27 marzo 2014

Marmellata di arance/Orange Marmalade

Marmellata di arance/Orange Marmalade

When spring comes, I already know that there will be very few things I'll miss about winter. It's easy to guess. Only the food. 
The very fat dishes of my region: *casseola, *osso buco, polenta, pasta and beans soup. And  the winter fruit as well, kiwi and oranges in the first place. 
As for the dishes of the North there's little to do, the fruits give us several possibilities. The one I prefer is to buy tons of  fruits, taken in their best period, and turn it into jam. 
I always try to make a big stash and this week I prepared my orange marmalade. What a satisfaction!

Quando arriva la primavera, già so che ci saranno ben poche cose che mi mancheranno dell'inverno.
E' facile indovinare. Solo il cibo.
Le ricette della cucina regionale lombarda: cassoeula, osso buco, polenta, pasta e fagioli. E poi la frutta invernale, kiwi e arance in primis.
Se c'è poco da fare per i super calorici piatti del Nord (se non andare in un rifugio di montagna), per la frutta ci sono svariate possibilità. Quella che preferisco è fare incetta di frutta, presa  nel suo periodo migliore, e trasformarla in marmellata. 
Cerco sempre di farne una scorta per tutta l'estate e questa settimana ho messo in vasetto la mia personale scorta di marmellata di arance. Che soddisfazione!

Marmellata di arance/Orange Marmalade
 
Orange Marmalade

8/9 organic oranges 
sugar: the weight of sugar should be equal to that of oranges once they have been cleaned 
water: water weight should be half that of oranges once have been cleaned.

Prick oranges with a fork and put them to soak for 48 hours in a basin of water, changing the water every morning and every evening. This will remove the bitter taste allowing us to also use the zest. 
After 48 hours, cut the oranges in half, remove the seeds and any end and then cut the oranges in 8 pieces each one. 
At this point, weigh oranges to calculate the exact amount of sugar and water . 
In a copper saucepan (or a double bottom one) boil for about 15 min. oranges with water stirring often.  
When you reach 221° F. temperature, remove from heat. 
Pour the jam into hot sterilized jars, capped tightly and let cool upside down.

 
Marmellata di arance

2 kg arance biologiche
1 kg (circa) zucchero : il peso dello zucchero deve essere pari a quello delle arance una volta che saranno state pulite
acqua: il peso dell'acqua deve essere la metà di quello delle arance una volta pulite

Punzecchiate le arance con una forchetta e mettetele a bagno per 48 ore in una bacinella d’acqua cambiando l'acqua ogni mattina e ogni sera.
Questa operazione togllierà il sapore amaro permettendoci di utilizzare anche la scorza.
Passate le 48 ore, tagliate le arance a metà, eliminate le estremità ed eventuali semi e poi tagliate ancora le arance fino ad ottenere 8 pezzi da ogni arancia.
A questo punto pesate le arance per calcolare l'esatta quantità di zucchero e acqua.
In una casseruola di rame (o comunque una con doppio fondo) fate bollire per circa 15 min. le arance con l'acqua mescolando spesso. Quando raggiungerete 105° di temperatura, togliete dal fuoco.
Versate la marmellata bollente nei vasetti sterilizzati e ancora caldi; tappate ermeticamente e lasciateli raffreddare capovolti.

* Cassoeula: The meat used in the dish includes mainly meat (usually least valuable parts like ribs, rind, head, trotters,ears, nose and tail), Verzino sausage, and sometimes other meats like chicken and goose. These are cooked in a casserole with ingredients such as onion, carrot, celery and black pepper for about two and a half hours, after which the cabbage is added and cooking continues for a further half hour.
Usually, cassoeula is served with polenta and a strong red wine. It is tradition for this dish to be eaten starting after the first frost of the season, to let the cabbage be softer and tastier.

*Ossobuco: is a Milanese specialty of cross-cut veal shanks braised with vegetables, white wine and broth. It is often garnished with gremolata and traditionally served with risotto alla milanese.

* photo by  JodyDigger


12 commenti:

  1. È forse la mia marmellata preferita! Earl grey, english muffin, burro e marmellata di arance...la colazione perfetta!
    Non conoscevo il trucchetto dell'ammollo in acqua per 48 ore per togliere l'amaro, ottimo consiglio!
    A presto
    Alessia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già, anche i muffin ci stanno bene, ottima idea Alessia!

      Elimina
  2. Buonissima, voglio provare!
    Grazie,
    Carla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta e... grazie della visita!

      Elimina
  3. Ciao! eh ma la voglio provare questa tua marmelade succulenta.... quella di arance poi, mi riporta sempre in Inghilterrra sai... che ricordi, che scorpacciate, la mia signora inglese ( all'epoca ero un'au-pair) ne faceva di buonissama... beh, se posso prendo la ricetta!
    Grazie, sarà un piacere seguirti, ciaoo
    Lisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io ricordo con golosità le merende e le colazioni di qualche land-lady!!!! A me prò faceva impazzire il burro salato!

      Elimina
  4. adoro le arance! la marmellata di agrumi sono quelle che preferisco :) ci sono tempi di attesa ma ne vale la pena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì ci sono i tempi d'attesa, ma merita!!!

      Elimina
  5. Deliciosa y aromática mermelada me encantan los cítricos,abrazos

    RispondiElimina
  6. fatta in casa è molto più buona, perchè del tutto naturale e senza conservanti o altro, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te, la marmellata fatta in casa è tutta un'altra cosa!

      Elimina