mercoledì 7 maggio 2014

Menu letterario

Merenda con La grammatica dei sapori e cupcake alla carota

Se dovessi fare un'analisi su come ho speso il mio tempo libero in tutta la mia vita, sicuramente la maggior parte di ore sarebbe dedicata al cibo e alla lettura. 
Sono golosa e mi piace cucinare, ma di lettura sono perfino drogata. E poi sono due passioni che spesso si consumano assieme: che bello fare colazione o pranzare con un libro o una rivista davanti!
Certo il binomio cibo-letteratura è stato più volte affrontato e sviscerato ma, visto che domani apre il Salone Internazionale del libro di Torino con un ricco programma dedicato alla cucina, voglio suggerirvi alcuni libri con deliziose pagine dedicate all'amore per il cibo. Una piccola selezione personale da lettrice golosa, anzi un Menu Letterario.
Cosa scegliereste da questo menu?

Gli opulenti
  • Il Conte di Montecristo di Alexandre Dumas
  • I Buddenbrook di Thomas Mann
  • Le Mille e una Notte

Gli esotici
  • Dopo il banchetto di Yukio Mishima
  • Fragola e cioccolato di Senel Paz
  • La terrazza proibita di Fatima Mernissi

I gialli
  • Alta Cucina di Rex Stout
  • I Mari del Sud di Manuel Vazquez Montalban
  • Vish Puri e il caso della domestica scomparsa di Tarquin Hall

I professionisti
  • La Boutique delle Torte di Peggy Porshen
  • La grammatica dei sapori di Niki Segnit
  • Breve racconto di tutte le radici, di tutte le erbe e di tutti i frutti che crudi o cotti in Italia si mangiano di Giacomo Castelvetro 




4 commenti:

  1. Sceglierei di sicuro "La boutique delle torte"...sono troppo golosa!!! Vorrei tanto poter visitare la sua pasticceria...ma un giorno ci riuscirò =)
    Buonanotte Elena!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io vorrei vedere la boutique e soprattutto assaggiare uno dei suoi dolci!

      Elimina
  2. such a fun post! I need to get reading :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks Jen, maybe during your pregnancy you'll get your time!

      Elimina